COMUNICHIAMOCI

1

In questo momento è chiaro che non c’è la volontà di informare realmente la cittadinanza rispetto le trattative di compravendita in corso e sui progetti di trasformazione dell’area. Temiano che l’attenzione della stampa sia esclusivamente rivolta a trattare l’area in funzione del degrado e l’abbandono tralasciando tutto ciò che ha prodotto due anni di autogestione.
Abbiamo recuperato spazi per la cittadinanza e grazie alla sinergia tra gli abitanti del Lido costituenti il Comitato e numerosi artisti nazionali ed internazionali, scuole, associazioni, collettivi, e singoli (progetto faREte) è stato possibile organizzare eventi, laboratori, cene e camminate. Abbiamo continuato a farlo, anche quando i lavori di bonifica hanno isolato l’area, anche dopo gli scavi e la vendita dei suoli che hanno accelerato il processo di abbandono. Continuiamo e continueremo a farlo nonostante ci venga negato l’accesso all’acqua e ogni riconoscimento da parte della politica e dell’informazione locale. Noi continueremo a dimostrare quanto questo spazio debba essere di TUTTI e quanto siano importanti le forme di AUTOGESTIONE. Il TEATRO E L’OSPEDALE AL MARE SONO DI OGNUNO DI NOI, AIUTATECI A VIVERLO PER NON PERDERLO.

Invitatiamo chi ci sostiene alla manifestazione regionale di Sabato 30 h.14:00 stazione FS di Venezia_NO GRANDI OPERE NO CONSUMO DI SUOLO.
Mobilitiamoci TUTTI!

cantiere

consideriamo uno scandalo anche il fatto che l’amministrazione non riconosca il lavoro fatto in tre anni dalle persone che hanno dato vita al Teatro Marinoni, la spiaggia ed alcuni edifici annessi autonomamente ed auto-organizzandosi! Per noi è importante sottolineare che non ci sarà nessuna vera valorizzazione con una vendita, senza considerare il tessuto sociale che si è mosso per prendersi cura dello spazio. In questo momento di crisi questi spazi vuoti ed abbandonati possono rappresentare una risorsa se si lasciano liberare le energie, le competenze e le necessità di coloro i quali hanno voglia di mettersi in gioco e sperimentare nuove forme di auto-organizzazione.

 

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: