“HOW TO KNOW: The Protocols and Pedagogy of National Abstraction”, è il nuovo lavoro che l’artista Pedro Lasch (New York, USA) ha realizzato in occasione del Summit che Creative Time ha dedicato al tema “Curriculum” durante la Biennale d’Arte 2015.L’opera consiste in quarantotto bandiere ciascuna delle quali combina le bandiere di quattro paesi secondo l’ordine alfabetico, in tal modo tutti i paesi del mondo sono rappresentati.

HOW TO KNOW include anche una serie di collaborazioni a Venezia e al Lido dopo la conclusione del Summit di Creative Time.

Intitolato “Giochi con le frontiere”, questo intervento pubblico, architettonico e sociale è stato progettato ed eseguito insieme all’associazione Officina Marinoni, l’associazione QUIeORA con il patrocinio della Municipalità del Lido e Pellestrina per il progetto Biennale Urbana. Le 49 bandiere verrano depositate e saranno accessibili e visibili da oggi al Lido di Venezia presso la biblioteca Comunale Hugo Pratt.

Con “Giochi con le frontiere” l’opera d’arte si apre al pubblico, diventa un dispositvo relazionale per incontrarsi, parlare e accogliere. Ciascuna persona potrà ospitare una o più bandiere compiendo una trasgressione della frontiera che separa tradizionalmente l’opera d’arte da chi ne usufruisce. Dopo un tempo di permanenza all’interno degli spazi intimi e della vita di tutti giorni, le bandiere convergeranno nuovamente per l’installazione finale insieme ai materiali che ne documentano il viaggio.

  
  

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: